QUI JUVENTUS : Damiao come sogno proibito per il mercato in entrata, tanti nomi per il mercato in uscita. Ai soliti Iaquinta, Amauri e Toni, esuberi poco considerati da Conte, ecco aggiungersi al club degli scontenti made in Vinovo anche i due grandi colpi dell’estate 2010, vale a dire Milos Krasic e Fabio Quagliarella.

Il primo, non è un mistero, è giocatore sgradito tatticamente e tecnicamente a Conte, che lo considera inadeguato al lavoro di sacrificio e copertura richiesto ai suoi esterni. Il serbo, perciò, cambierebbe volentieri aria: si parla di Inghilterra, in special modo di Chelsea e Manchester United.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

La situazione di Quagliarella, nonostante posizioni di partenza diverse, non è molto dissimile da quella di Krasic: il calciatore è reduce dal gravissimo infortunio dello scorso gennaio, non ha svolto una preparazione ottimale e si è di nuovo recentemente infortunato, anche se in modo meno serio. Non ha avuto quindi modo di farsi apprezzare da Conte, in un anno per lui importante come quello dell’europeo. Perciò, nonostante le smentite di rito dell’agente, lo scarso utilizzo comincia a far parlare di possibili destinazioni già per gennaio: la prima occasione profilata all’attaccante stabile è stata quella del Genoa, ma il procuratore ha subito reindirizzato al mittente la pazza idea di Preziosi. Si parlava anche di Milan e Villareal, ma poi le trattative sono tramontate all’alba. Si aspettano squadre interessate. Intanto, per il mercato in entrata, passi in avanti per Hummels, giovanissimo centrale tedesco del Borussia Dortmund: quindici milioni l’offerta, l’affare è possibile.

Rubrica a cura di Alfonso Fasano