BRESCIA, 18 NOVEMBRE – Una reazione inspiegabile quella del cane lupo che ieri mattina ha attaccato e ucciso con morsi alla gola e alla testa, la sua padrona, Maria Merone, 73 anni.

[ad#Juice 120 x 60]

Lupo, così si chiama il pastore tedesco, è descritto da tutti come un cane tranquillo, giocherellone con i due nipotini della vittima e con gli altri due cagnolini di proprietà della donna. Maria Merone era in cortile per svolgere dei lavori e, probabilmente, rumori inconsueti avrebbero svegliato il cane, che pare dormisse in un box in muratura usata anche come magazzino, che ha avuto un’istintiva reazione di difesa e attacco, nei confronti  della proprietaria, non riconoscendola. La donna non ha avuto neppure il tempo di gridare, Lupo si è avventato su di lei veloce, mirando alla gola.

Un uomo di passaggio ha assistito terrorizzato alla scena nel cortile della villa. Due operai, al lavoro nelle vicinanze sono stati avvertiti dall’uomo, e si sono precipitati nel cortile, dove il cane stava ancora infierendo sulla povera donna. Dopo aver allontanato il cane, hanno prestato soccorso, ma per la donna non c’era più nulla da fare.

[ad#Juice Overlay][ad#Google Adsense]

Leo Buttarelli, il testimone della scena: “Ho visto la donna scaraventata a terra dall’animale che la stava azzannando alla gola – ha riferito ancora frastornato – Sentivo il ringhio dell’animale, ma la donna non ha avuto il tempo di alcuna reazione, ho suonato inutilmente il campanello per richiamare qualcuno in casa, allora ho fatto il giro e ho notato i due imbianchini, loro non si erano accorti di nulla”.

La villa in campagna era circondata da spazio verde, ma Lupo rimaneva spesso legato ad una lunga catena. Con Maria Merone, vedova, viveva la figlia con il marito e i loro due figli. Quando è successo l’incidente, i bambini erano a scuola e i genitori al lavoro. All’arrivo dei veterinari dell’Asl, Lupo si è poi lasciato tranquillamente portare via. Ora si deciderà sul suo destino e non si esclude che dovrà essere abbattuto. Resta da chiarire il motivo del comportamento dell’animale.

Sabrina Brandone