[ad#Juice 120 x 60]

NAPOLI, 15 NOVEMBRE – Come da tradizione, Napoli è filiale d’Argentina e viceversa. Per il mercato del prossimo gennaio, così come per quello ancor lontano del tempo del prossimo giugno, infatti, le attenzioni della dirigenza azzurra sono tutte concentrate nel paese delle pampas.

Per la finestra invernale, il nome che più forte riecheggia a Castelvolturno e dintorni è quello di Claudio Yacob, mediano del Racing di Avellaneda già in passato accostato alla squadra azzurra. Classe ottantasette, passaporto spagnolo e già due presenze (più una rete) nella Seleccion: questo l’identikit di Yacob, già da anni ritenuto pronto al grande salto in Europa ed ora vicino al Napoli, bisognoso di rinforzi di caratura a centrocampo.

Ma il viaggio argentino dei partenopei non si esaurisce certo qui: Bigon e soci, grazie anche ai buoni uffici di Mazzoni, procuratore di Lavezzi, sono piombati sul giovane Ferreyra, giovanissimo attaccante del Banfield, la prima squadra di Javier Zanetti. Il puntero classe ’91 è seguito da diversi mesi da gran parte dei top club europei, nonostante la giovanissima età ed una disciplina tattica ancora tutta da sgrezzare. Si era parlato anche di Juventus, ma ora sono proprio gli azzurri ad aver lanciato quello che sembra un buon assalto per il giocatore, già nel giro dell’Under 20 argentina, che potrebbe rimanere al Banfield fino a giugno per poi trasvolare l’Atlantico ed unirsi alla Mazzarri-Band. Il Sudamerica, quindi, come punto di partenza per tutte le trattative azzurre.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

E se la nazionalità non è propriamente latinoamericana, basta la suggestione del nome spagnoleggiante per stuzzicare Bigon: Rodriguez, terzino svizzero dello Zurigo con cognome tutto argentino, è infatti il nome nuovo per la fascia sinistra del Napoli. Il giovane elvetico, visto alla prova recentemente anche contro la Lazio, ha esordito un mese fa nella nazionale di Hitzfield, segnalandosi come uno dei talenti più fulgidi del campionato svizzero. Insieme a lui si fa il nome anche di Shaqiri, giovane prospetto del Basilea da sempre sui taccuini dell’entourage di mercato partenopeo.

L’ultima suggestione di mercato riguarda un giovane “fratello di…”: se il nome di Eden Hazard, giovanissimo trequartista del Lille avvicinato più volte ad Inter e Real vi dice qualcosa, quello di suo fratello Thorgen è ancora sconosciuto al grande pubblico. Gioca nel Lens, nella B francese, ed è un centrocampista che in prospettiva ha ben poco da invidiare al fratello, pur non possedendone la straripante fantasia. Stellina delle giovanili della Nazionale belga, è stato accostato agli azzurri nonostante l’età giovanissima (compirà diciannove anni nel  marzo 2012) e la ancora scarsa visibilità internazionale.

Alfonso Fasano