ATENE, 11 NOVEMBRE (Btg24) – L’ex vice presidente della Bce, Lucas Papademos, guiderà il governo di unità fino al 19 febbraio.

Dopo estenuanti colloqui, annunci, smentite, liti tra partiti, pressioni e ricatti, nella giornata di ieri il presidente della Repubblica greca Karolos Papoulias ha annunciato che l’ex vice presidente della Banca Centrale Europea, Lucas Papademos, sessantacinque anni, sarà il premier che guiderà il nuovo governo di coalizione.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Il nuovo esecutivo giurerà oggi alle 14:00 davanti al Presidente Papoulias e alla presenza, com’è tradizione dell’arcivescovo di Atene e tutta la Grecia, Ieronymos. «La Grecia si trova a un crocevia, ma sono convinto che i problemi del Paese saranno risolti e che le scelte del nuovo governo saranno decisive per il popolo greco», ha detto Papademos ai giornalisti dopo la sua nomina. «L’economia della Grecia deve affrontare problemi enormi» e aggiunge il neo-premier «occorre un esecutivo che abbia il più ampio sostegno. La permanenza della Grecia nell’eurozona, è una garanzia di stabilità monetaria», conclude Papademos.

Per ciò che riguarda i titolari dei ministeri, si prevedono pochi cambiamenti. Interni, Difesa e Giustizia, avranno nuovi titolari, mentre sembra certo che Evangelos Venizelos rimarrà Ministro delle Finanze.

Sabrina Brandone