TEHERAN, 9 NOVEMBRE – Secondo il rapporto redatto dall’AEIA, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica, l’Iran ha iniziato a trasferire materiale nucleare in un impianto sotterraneo, azione che contribuisce ad aumentare i sospetti su Teheran, circa la costruire di una bomba atomica. Il rapporto dell’Aiea sottolinea come l’Iran abbia continuato ad accumulare uranio arricchito a basso livello.

Nella giornata di ieri, alcune fonti hanno dichiarato che l’Iran abbai  lavorato sulla produzione di una testata atomica e che la ricerca segreta sulle armi continui. Questa conclusione porterebbe ad altre sanzioni da parte dell’Occidente contro il Paese islamico.

“Nessun osservatore imparziale potrebbe pretendere che il programma nucleare iraniano sia unicamente a scopi pacifici”, ha dichiarato Mark Fitzpatrick, direttore dell’International Institute for Strategic Studies, precisando che “l’Iran attualmente non ha ancora costruito bombe atomiche e che ci vorrà oltre un anno prima che sia capace di farlo, se i suoi leader decidessero in questo senso”.

Sabrina Brandone