ATENE, 7 NOVEMBRE – Il premier George Papandreou e l’opposizione di Antonis Samaras, hanno raggiunto nella notte un accordo per formare un governo di emergenza, utile per approvare il piano di salvataggio internazionale. Papandreou e Samaras devono ancora trovare un’intesa su chi diventerà il prossimo primo ministro.

Oggi ci sarà una nuova riunione per individuare il candidato che guiderà la coalizione fino alle elezioni, programmate per febbraio. Per ottenere maggiore credibilità, il nome del nuovo premier che dovrà essere presa prima della riunione dei ministri dell’Eurogruppo a Bruxelles. Lucas Papademos, ex vicepresidente della Bce e stimato dall’Ue, potrebbe essere il premier a capo del nuovo esecutivo, che dovrà approvare le misure chieste dall’Ue e dal Fmi per ottenere le nuove tranche di aiuti, a partire da quella sospesa da 8 miliardi di euro.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Secondo quanto dichiarato dall’ufficio del Governo entro questa settimana il nuovo esecutivo giurerà e sarà sottoposto al voto di fiducia. La nuova coalizione dovrà, per prima cosa, ottenere l’approvazione del Parlamento per il piano di salvataggio. Secondo una prima ipotesi le prossime elezioni potrebbe essere il 19 di febbraio.

Sabrina Brandone