MILANO, 6 NOVEMBRE – Rossoneri forza 4. Il Diavolo regola un Catania in striscia positiva da fine settembre con un sonoro 4-0 che non lascia dubbi sulla forma eccellente dei padroni di casa. Fin dalle prime battute di gioco gli spettatori del Meazza hanno potuto apprezzare un Milan deciso a far bene.

[ad#Google Adsense][ad#Juice Overlay]

Al settimo minuto di gioco, Robinho viene trovato in area da Ibrahimovic. Lanzafame, ingenuo, gli precipita addosso e Gervasoni sicuro concede il penalty. Ibrahimovic dagli undici metri non sbaglia e sono 99 i gol in serie A dal 2004.

Al 24′ lo svedese regala l’ennesima magia. Apertura di 30 metri a lanciare Robinho. Il Brasiliano punta Bellusci. L’ex Ascoli cade goffamente e Robinho sul secondo palo annulla il volo di Andujar. 2-0 dopo appena 24 minuti.

Al 69′ il Milan si riaffaccia in area avversaria. Ibrahimovic chiede palla, si accentra e trova magicamente Robinho libero in area. Andujar smorza la conclusione dell’ex Real, ma poi Seedorf grazie a un colpo di fortuna e all’indecisione di Lodi riesce a sbattere il pallone in rete.

Il Catania demorde e si innervosisce. Sugli sviluppi del calcio di punizione dalla distanza, una sassata di Aquilani costringe alla respinta corta Andujar. Zambrotta ci prova e ringrazia.

Milan-Catania finisce 4-0. Bel gioco e concretezza per la squadra di Allegri. Il tecnico livornese si gode adesso i quattro successi consecutivi, chiesti da lui stesso alla vigilia della sfida con il Lecce.

LE PAGELLE

MILAN: Abbiati 6.5, Abate 6.5, Thiago Silva 7, Bonera 5.5 (Dal 1′ st Yepes 6), Zambrotta 7, Ambrosini 6, Aquilani 7, Seedorf 6.5 (dal 34 st Antonini sv), Emanuelson 6.5, Robinho 7 (dal 34′ st Inzaghi 6.59, Ibrahimovic 7.5. All. Allegri 7

CATANIA: Andujar 6, Bellussci 5, Legrottaglie 4,5, Spolli 5, Lanzafame 4, Almiron 6, Ricchiuti 5, Barrientos 5,5, Gomez 5,5, Bergessio 6, Maxi Lopez 5. All.Montella 5

Arbitro:Gervasoni 6,5

Attilio Malena