CATANIA, 29 OTTOBRE – Il derby del sud, classifica alla mano, va in scena allo stadio Massimino di Catania.
Montella schiera il tandem sudamericano Bergessio-Gomez in vetta al suo 5-3-2. A centrocampo la forza fisica di Marchese a supporto delle menti di Almiron e Delvecchio. Difesa confermata con Izco e Marchese laterali, Bellusci, Spolli e il senatore Le Grottaglie al centro della difesa.

Mazzarri lascia in panchina Hamisk, Maggio e Aronica in vista del match di Champions League contro il Bayern. In campo dal primo minuto i neoacquisti Fernandez e Fideleff, oltre all’eccellente ex di turno Mascara.

CATANIA-NAPOLI 2-1 Cavani 2′, Marchese 26′, 47′ Berghessio | AGGIORNA

IL FILM DELLA PARTITA

[ad#Google Adsense][ad#HTML]Catania e Napoli si sfidano nell’anticipo che apre la 10/a giornata di Serie A. In classifica gli azzurri sono a quota 14, con gli etnei distanti soltanto tre lunghezze.
Le formazioni sono pronte ad entrare in campo.

1′ L’arbitro Celi decreta l’inizio delle ostilità.
2′ Napoli in vantaggio: gol di Cavani
Mascara sfonda centralmente, pallone su Dossena che crossa da sinistra: Legrottaglie fuori posizione, Spolli non segue il taglio sul primo palo del Matador Cavani che gonfia la rete dopo il lungo digiuno.
3′ Ricchiuti verticalizza per Gomez alle spalle di Fideleff, attento Andujar in uscita.
6′ Almiron serve centralmente Ricchiuti, chiude in scioltezza Fideleff.
8′ Corner corto, cross di Dossena sul quale svetta Fideleff: colpo di testa a lato.
10′ Punizione Catania. Lodi prova il tiro in porta, nessun problema per De Sanctis.
11′ Destro di Mascara dai 30 metri, Andujar blocca. Ambiziose le pretese di Mascarinho.
13′ Cavani show: dribbling sulla linea di fondo a rientrare, destro a giro da posizione defilata sul quale Andujar compie un miracolo.
17′ Ammonito Santana. Tackle in ritardo dell’argentino ai danni del connazionale Ricchiuti, giallo solare.
21′ Sponda di Bergessio per Almiron che innesca Gomez con un lob a scavalcare Cannavaro, sinistro al volo che termina alto. Ottima azione del Catania.
26′ Pareggio Catania: gol di Marchese.
Gomez al limite dell’area spara a rete col mancino, presunto tocco di mano di Zuniga: l’argentino protesta, Marchese non si scompone e dai 7 metri fredda De Sanctis con un diagonale sinistro potente e preciso.
27′ Destro di Bergessio dai 20 metri, palla fuori non di molto.
31′ Inler serve in area Mascara, Andujar anticipa il folletto azzurro.
Mossa di Mazzarri: Cavani si sposta sulla sinistra, Mascara diventa prima punta.
37′ Cannavaro chiude su Bergessio ma il rinvio colpisce il corpo di Fernandez, la sfera arriva a Gomez in area: diagonale fuori di poco.
38′ Sponda di Bergessio per Almiron: l’ex centrocampista si inserisce per vie centrale e dai 14 metri scheggia il palo. Brividi per De Sanctis.
40′ Zuniga apre su Lavezzi, destro in caduta libera sul quale Bellusci salva sulla linea. Spettacolo al Massimino.
42′ Espulso Santana: Napoli in dieci.
Altro tackle sconsiderato dell’argentino su Ricchiuti: doppio giallo e rosso sacrosanto.
44′ Marchese cerca la doppietta personale, sinistro altissimo dai 25 metri. Inizia l’unico minuto di recupero.
Finisce il primo tempo: Catania-Napoli 1-1. Il derby del sud continua a regalare emozioni.

Inizia il secondo tempo. Nessun cambio, calcio d’inizio battuto dal Napoli.
47′ Catania in vantaggio: segna sempre lui Berghessio.
Ricchiuti dribbla Dossena e crossa da sinistra, Fernandez manca clamorosamente l’intervento e Bergessio può colpire indisturbato di testa dai 2 metri: niente da fare per De Sanctis, riesplode il Massimino.
49′ Prima sostituzione per Mazzarri: in campo Dzemaili per Mascara, mix di applausi e fischi per l’ex idolo di Catania.
54′ Gomez vicino al colpo del ko. splendida ripartenza del Catania con Ricchiuti che serve in profondità Gomez: scatto devastante e destro dai 17 metri fuori di un niente.
56′ Diagonale insidioso di Zuniga, pericolo per Andujar.
57′ Secondo cambio nel Napoli: fuori Fideleff, dentro Maggio.
58′ Prima sostituzione nel Catania: fuori Ricchiuti, migliore in campo, dentro Barrientos.
62′ Saetta di Almiron da fuori, a lato di pochissimo. Voilée di Gomez, pallone in curva.
67 ‘ Ammonito Bellusci per gioco non regolamentare
68’ Ultimo cambio per Mazzarri: Hamsik per Dossena.
71′ Cavani cerca Lavezzi con l’esterno, tocco fuori misura: Andujar blocca facile a terra.
73′ Napoli vicino al pareggio: Lavezzi sfiora il gol con un bel destro dal limite.
75′ Sostituzione Montella: fuori un esausto Gomez, dentro Catellani.
79′ Lavezzi serve in profondità per Cavani, splendida chiusura di Legrottaglie.
85′ Hamsik per Lavezzi, Legrottaglie chiude in corner.
Quattro minuti di recupero.
91′ Bellusci sbaglia il tempo dell’intervento, Lavezzi stoppa di petto e invece di tirare serve all’indietro Dzemaili: destro violento dal dischetto, Spolli salva sulla linea.
93′ Delvecchio si guadagna di mestiere una punizione proteggendo la sfera sull’assalto irruento di Zuniga.
Finisce al Massimino: Catania batte Napoli 2-1. Volano gli elefantini di Montella, turnover indigesto per un Napoli insufficiente.

LE PAGELLE

CATANIA (5-3-2): Andujar 6; Izco 6, Bellusci 6.5, Spolli 6, Legrottaglie 6.5, Marchese 7; Almiron 7, Lodi 7, Ricchiuti 7,5 (Barrientos 57′); Bergessio 8, Gomez 7 (Catellani 75′) A disp.: Campagnolo, Potenza, Paglialunga, Lanzafame, Sciacca, Del Vecchio, Maxi Lopez. All.: Montella

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis 6.5; Fernandez 4, Cannavaro 6, Fideleff 4 (Maggio 6 57′); Zuniga 6, Inler 5.5, Santana 4, Dossena 5.5; Mascara 6 (Dzemaili 50′), Lavezzi 6.5; Cavani 5.5 A disp.: Rosati, Grava, Aronica, Hamsik, C. Lucarelli. All.: Mazzarri