ROMA, 20 OTTOBRE -La notizia che molti aspettavano da tanto tempo. Stando alle ultime notizie Gheddafi sarebbe stato catturato e sarebbe morto durante la cattura.

A catturarlo un giovane ragazzo di circa vent’anni, che si chiama Mohamed al-Bibi. Sarebbe stato proprio il giovane a trovare Gheddafi, a catturarlo ed ucciderlo. Il volto del giovane, subito dopo la notizia, ha fatto il giro del mondo e del web e in Libia è portata in trionfo dal popolo, finalmente libero da una dittature di oltre 40 anni. Stando al racconto che il giovane ha rilasciato alla Bbc, Gheddafi gli avrebbe chiesto “Non sparare“, poco prima che il giovane aprisse il fuoco togliendogli la vita.

Stando alle dichiarazioni del medico libico dell’ospedale di Misurata, Gheddafi sarebbe morto a causa di profonde ferite riportate alla testa e allo stomaco.

La notizia della morte del Rais non era stata ancora confermata, ma possiamo tranquillamente affermare che con oggi finisce una delle pagine più forti e al tempo stessi tristi della Libia, un paese che da oggi può sperare in un futuro migliore. La conferma della morte è avvenuta da fonti militari dei ribelli, ma non solo. A confermarlo anche l’ambasciatore libico a Roma e i vertici del Consiglio nazionale transitorio.

[ad#Google Adsense]

Gheddafi è stato sorpreso mentre cercava di fuggire all’alba, ma il suo convoglio è stato notato e colpito da aerei Nato.

Durante lo scontro il colonnello sarebbe stato brutalmente ferito per poi morire. Anche il ministro della Difesa italiana, Ignazio La Russa commenta questa epocale notizia così: ” Con la caduta di Sirte anche la nostra missione è terminata“.

Possiamo tranquillamente affermare che oggi si è scritta una nuova pagina di storia per l’intero pianeta.

Emanuele Ambrosio