SAN FRANCISCO, 17 OTTOBRESarà l’onda emotiva successiva alla scomparsa di Jobs, sarà quel Chip dual-core A5 che dota l’iPhone 4S di un processore che nessun altro ha avuto così potente, sta di fatto che il nuovo smartphone di Casa Apple ha battuto un nuovo record di vendite. Sono 4 milioni gli iPhone 4S venduti nei primi tre giorni di lancio.

E la sua piattaforma mobile iOS 5, un sistema operativo evoluto e intuitivo allo stesso tempo, è stata scaricata 25 milioni di volte nei primi cinque giorni di disponibilità, a partire dal 12 ottobre, tant’è che i server Apple hanno avuto qualche difficoltà a gestire il sovraffollamento di richieste: molti gli utenti che hanno visualizzati messaggi di errore e problemi di collegamento. Il nuovo iPhone, il primo del dopo Steve Jobs, è in vendita da venerdì scorso in sette paesi. Dopo Stati Uniti, Francia, Canada, Germania, Giappone, Regno Unito e Australia dal 28 ottobre arriverà anche in altri 22 Paesi. Così per gli italiani, al momento a bocca asciutta,  c’è ancora qualche giorno di attesa.

[ad#Google Adsense]

“E’ il numero più elevato di sempre per un telefono e oltre il doppio rispetto ai primi tre giorni dal lancio dell’iPhone 4”, ha commentato Philip Schiller, senior vicepresidente del Worldwide Product Marketing in Apple. Il doppio rispetto al precedente modello: un risultato frutto di esaltazione collettiva? A guardare le specifiche dell’iPhone 4s, rispetto al 4, in effetti, molte delle sue caratteristiche sono praticamente raddoppiate, potenziate al quadrato. Una tra tutte, la velocità di scaricamento dati: 14, 4 Mbps contro i 7, 2 dell’ormai “vecchio” iPhone 4. Insomma, più che una conferma per la Apple che ormai poggia sul trono nel mercato della telefonia. E al suo iPhone 4s, più che una laurea con lode. La menzione la dà il mercato.

Noemi La Barbera

[ad#HTML]