MILANO, 12 OTTOBRE – Senza alcun dubbio è l’anno di Rihanna. La giovane cantante delle Barbados, all’età di soli 23 anni, è riuscita in pochi anni a conquistare il mondo della musica pop mondiale a suon di album e numeri uno.

Archiviato il successo di “Loud” con diversi dischi di platino, la cantante è pronta a ritornare dopo un solo anno con un nuovo disco dal titolo “Talk that talk“.

Intanto proprio mentre in tutte le radio impazza “We found love“, il singolo apripista di questo nuovo progetto discografico, arriva per Rihanna un nuovo primato. La rivista Esquire ha deciso di eleggerla la donna più sexy del pianeta, superando in classifica bellezze da togliere il fiato come quella della modella Gisele Bundchen, Diana Krueger e Natalie Portman. Un importante riconoscimento, che la cantante ha decido di festeggiare con un servizio fotografico senza veli. La copertina di Esquire è tutta per lei.

Occhi verdi, sguardo ammiccante e curve da far girare la testa. Così appare Rihanna immortalata per un servizio fotografico in cui appare coperta solo da alghe e gocce d’acqua. Sul suo corpo, in quel gioco di vedo non vedo ( in questo caso vince il vedo) si fanno notare ben tre tatuaggi : uno riporta la parola “love” (amore), una piccola pistola e una preghiera in sanscrito. Alcuni di questi tatuaggi la cantante ha deciso di farli dopo la tormentata relazione con Chris Brown, di cui parla nella lunga intervista rilasciata alla rivista.

La relazione con Chris Brown è stato senza alcun dubbio uno dei momenti più difficili per Rihanna, un periodo che la giovane cantante vuole in un certo senso dimenticare. Ritorna a parlare di lui con grandi difficoltà ad Esquire ed in particolare anche del caso di pestaggio, risalente all’anno 2009, che portò Rihanna e il suo fidanzato Chris sulle pagine di tutti i rotocalchi.

Quel terribile periodo è raccontato nei precedenti album dell’artisa “Rated R” e “Loud”, che hanno rappresentato per Rihanna un momento di rinascita anche dal punto di vista musicale.

Differente, invece, la situazione di Chris Brown che, dopo essersi dichiarato colpevole delle aggressioni e la condanna di 5 anni con la condizionale, ha cercato di convincere la critica con il suo album “Graffiti“, che però non è riuscito a lasciare il segno. Ci ha riprovato poi con “The fame” e per fortuna questa volta il successo è ritornato a bussare alla sua porta. Successo di cui la stessa Rihanna è felice dichiarando: “Sono sempre stata una sua fan, mi piace molto la musica che fa“.

Intanto, proprio mentre sono state comunicate le nomination per i prossimi American Music Award con ben tre nomination, Rihanna può tranquillamente festeggiare per il suo nuovo singolo “We found the love“, che è diventato la sua 20esima canzone a raggiungere la top ten di Billboard.

E’ proprio il caso di dirlo: e chi la ferma più?

Emanuele Ambrosio