TORINO, 10 OTTOBRE – Parola d’ordine difendersi per la Juventus, infatti l’attuale capolista intende tenere il posto che già occupa e per farlo già si guarda attorno. In attesa del periodo invernale di calciomercato, infatti, prepara il colpo col botto: pone la propria attenzione nel reparto difensivo centrale fatto che è mancato quest’estate.

Neanche a farlo apposta, infatti, il direttore sportivo bianconero Paratici è stato inviato ad Istanbul per seguire da vicino la gara valevole per il cammino di qualificazione ad Euro 2012 tra Germania e Turchia vinta 3-1 dai Panzer tedeschi ma che tra le cui fila non è sceso in campo l’uomo inseguito dalla Vecchia Signora, Mats Hummels. Nonostante negli ultimi giorni abbia preso quota l’ipotesi Juan, il quale non riesce a trovare spazio nella formazione di Luis Enrique, la Juventus, però, non perde di vista un suo vecchio pallino: ovvero prprio il difensore centrale del Borussia Dortmund Mats Hummels. La trattativa però, appare  piuttosto complicata, dato che su di lui ci sono Barcellona, PSG, nonchédiversi club di Premier League. Inoltre, bisogna fare i conti con la richiesta della società renana che si attesta sui 20 milioni di euro.

Ma all’elenco dei desideri, spunta anche il nome di un altro tedesco, per la serie: piccoli tedeschi crescono. Si tratta di Mario Gotze. Da non dimenticare comunque già l’esplicito interesse nei confronti del brasiliano Rhodolpho, da tempo sul taccuino di Marotta e Paratici e secondo indiscrezioni provenienti dal Brasile già in accordo con la Juve, il suo costo però è considerato eccessivo.

Infine ci sarebbe l’ipotesi dell’esterno inglese dell’Arsenal Theo Walcott, velocissimo e dotato di un’eccellente tecnica e che nello schema di Antonio Conte troverebbe sicuro spazio ed efficacia. Il costo non è proibitivo per un 24enne e per l’esperienza del calciatore: 16 milioni di euro.

Per il centro dell’attacco c’è sempre un sogno nel cassetto della società bianconera. Si tratta dell’argentino Carlitos Tevez che è ormai destinato a fare le valigie da Manchester dove non è più apprezzato e, in questo momento, nemmeno difeso dai tifosi che sono stufi delle sue continue bizze da diva. Di certo, la Juventus non potrà tentare subito l’assalto alle sue pedine mancanti, ma dovrà prima fare cassa. E le possibili cessioni di Amauri, Iaquinta, Quagliarella e Bonucci potrebbero, in questo senso, dare una forte mano alla buona riuscita dell’operazione. Inoltre se pensiamo che Marchisio,  che sta vivendo il suo momento d’oro (doppietta nel successo contro il Milan e primo gol in azzurro contro la Serbia) non è passato inosservato in Inghilterra. Secondo quanto riporta quest’oggi la stampa britannica, il Manchester United di Sir Alex Ferguson avrebbe messo gli occhi sul giocatore: i Red Devils potrebbero offrire 20 milioni di sterline (circa 23 milioni di euro) nella sessione di gennaio.  Se così fosse, il gioco sarebbe fatto, ma la vecchia signora sarà disposta a cedere il centrocampista fondamentale fino a questo momento? Sicuramente se ne parlerà ancora e noi lo ne scriveremo nella prossima puntata.

Alessandra Scarciglia