BOLOGNA, 8 OTTOBRE – Il web continua ad essere invaso da milioni di messaggi, da Twitter a Facebook, dai fan e alle star di musica e cinema, tutti vogliono lasciare il proprio saluto a Steve Jobs. Una grande manifestazione d’affetto universale, che non si vedeva dai tempi della scomparsa di Michael Jackson, cui le parole d’ordine di Steve diventano l’ultimo omaggio a una delle figure più importanti degli ultimi anni, per l’universo tecnologico e non solo.

Nessuna sorpresa che Twitter sia letteralmente sommerso da messaggi di addio. In queste ore la classifica dei termini più usati a livello mondiale sul sito è una dedica a Jobs: Rip SteveJobs 1, #ThankYouSteve 2, #iSad 3, Think Different 4, Stay Hungry 5: questi i messaggi chiari e le parole d’ordine che negli anni gli utenti hanno imparato a conoscere e ad amare, e che adesso accompagnano il loro ultimo messaggio a Jobs.

Anche YouTube, il sito di condivisione video, il celebre messaggio di Steve Jobs ai neolaureati di Stanford Stay hungry, stay foolish 6, viene in queste ore rapidamente invaso dai commenti e dai saluti, al ritmo di decine al minuto.

Ovviamente non poteva mancare il mondo di Facebook, il social network da 800 milioni di utenti, in cui le pagine di addio a Steve Jobs stanno crescendo ogni minuto e raccolgono già adesso decine di migliaia di fan, impegnati nel frattempo a condividere link ai discorsi del fondatore di Apple, articoli, foto, messaggi, voci di Wikipedia. Una ricerca interna al sito 7 mostra come ogni minuto centinaia di contenuti vengano scambiati sull’argomento: ci vorranno giorni per poter valutare con attenzione l’impatto della morte di Jobs sui social media.

[ad#Juice 120 x 60]

Tutto, ma proprio tutto il mondo del web rende omaggio all’immortale “visionario” Steve Jobs.

Eleonora Braghiroli