VERGATO, 3 OTTOBRE – Dramma nelle campagne di Vergato. Carlo Zanni, 79enne pensionato di Sanguineda di Vergato, ha perso tragicamente la vita per le gravi ustioni riportate da un incendio colposo.

Secondo la prima ricostruzione effettuata dalle forze dell’ordine il pensionato avrebbe perso il controllo del rogo – stava bruciando delle sterpaglie in località Tirafango – rimanendo intrappolato tra le fiamme. Un inferno di fuoco e fumo a cui assiste, dal terrazzo della propria abitazione, un vicino di casa che ha prontamente allertato il 115.

Dopo pochi minuti sono giunti sul posto gli uomini del Corpo Forestale dello Stato di Vergato e Porretta Terme che, coordinati dal comandante – l’ispettore superiore Memmo Cesareo – e con la collaborazione dei colleghi di Lizzano in Belvedere hanno cercato vanamente di prestare i primi soccorsi al 79enne, ma Zanni era ormai privo di vita.

Le cause del decesso sono risultate abbastanza chiare al medico del 118 (il corpo non presentava segni particolari che facessero pensare ad altra dinamica), infatti constatava che le cause erano dovute al fumo inalato o addirittura ad un malore.

Redazione