ROMA, 1 OTTOBRE – Il comitato referendario ha consegnato alla Corte di Cassazione oltre un milione di firme, raccolte in soli due mesi, per chiedere l’abrogazione dell’attuale legge elettorale, il cosiddetto Porcellum. Lo straordinario risultato è stato annunciato dal presidente Andrea Marrone. Il comitato è ora in attesa del via libera dalla Cassazione e spera possa arrivare entro il 12 dicembre, così da poter indire il referendum tra il 15 aprile e il 15 giugno del 2012.

“E’ stato un lavoro corale, anche se sono stati i cittadini a correre da noi per esprimere la loro rabbia e indignazione”. Queste le parole di Arturo Parisi, ricordando che il referendum è sostenuto da tutto il centrosinistra.

Si fa sentire inoltre, la voce del leghista Roberto Maroni. Il ministro dell’Interno si dice “impressionato dal numero di firme raccolte in così poco tempo” aggiungendo che questo “è un segnale forte che va ascoltato e penso che si debba procedere al referendum”.

Oggi nel giorno della consegna alla Corte di Cassazione delle firme raccolte il comitato referendario ha tenuto una conferenza stampa presso la sala stampa della Camera dei Deputati. Saranno presenti il presidente del comitato Andrea Morrone, Arturo Parisi, Antonio Di Pietro, Nichi Vendola, Mario Segni, il tesoriere del comitato Mario Barbi, il segretario del Pli, Enzo Palumbo e il segretario dell’Unione popolare Maria Di Prato.

Sabrina Brandone