NAPOLI, 18 SETTEMBRE – La caduta degli dei. Il Napoli travolge il Milan nel posticipo serale della 3a giornata e vola in vetta alla classifica della Serie A.
Il Milan parte forte e passa in vantaggio all’11esimo con Aquilani, assist di Cassano. Reazione immediata del Napoli che dopo soli sessanta secondi pareggia con Cavani. Il fuorigioco inesistente di Cassano e il rigore negato per un evidente fallo di mano in area di Cannavaro in area condizionano la gara del Milan. Il big match viene chiuso da due perle di un incontenibile Cavani.

I migliori nel Napoli: Gargano, Cavani e Lavezzi. Nel Milan spiccano le prestazioni di Aquilani e Cassano.

LE PAGELLE DI BNSPORT

Napoli
De Sanctis: voto 6. Partita da alti e bassi. In apprensione nel finale di gara.
Campagnaro: voto 7,5. Domina il confronto diretto con Bonera e Antonini. Una sicurezza.
Cannavaro e Aronica: voto 6. Partenza da incubo. Chiudono in crescendo sfruttando le loro doti da provinciali.
Maggio: voto 6,5. Un’autentica spina nel fianco per la difesa milanista.
Inler: 6. Partita sottotono dello svizzero. Nel finale si sveglia dal torpore.
Gargano: voto 8. Strappa palloni e tiene in mano le chiavi del centrocampo. Rinato
Dossena: voto 6,5. Duello rusticano con Abate. Una certezza per Mazzarri.
Hamsik: voto 5,5. Deludente.(Dzemaili): sv.
Lavezzi: imprendibile per la difesa rossonera. Gioca con un’infiltrazione da cavallo e sfodera una prestazione maiuscola (Pandev: sv)
Cavani: voto 9. Triplete da incorniciare. Sempre presente in fase di copertura. Un giocatore sublime
Mazzarri: voto 8. Il suo Napoli vola.

[ad#Cpx 300 x 250]

Milan
Abbiati: voto 6. Incolpevole sulle tre perle di Cavani
Abate: voto 5.5. Perde il duello personale con Dossena.
Nesta: voto 7.
Thiago Silva: voto 5. Travolto dalla furia di Cavani. Prestazione negativa del titano brasiliano.
Bonera & Antonini: voto 4. Non sono giocatori da Milan.
Van Bommel & Nocerino: voto 5. Lo spaccalegna olandese e l’ex rosanero vengono surclassati da Gargano. (Emanuelson: s.v.)
Seedorf: voto 4. Il Milan gioca sempre con un uomo in meno
Aquilani: voto 7,5. Personalità, geometrie e un gol da incorniciare rinato. (El Shaarawy: s.v.)
Cassano: voto 6,5. Il talento di Bari Vecchia mette sempre in apprensione Cannavaro e Aronica. Le occasioni da gol rossonere partono sempre dal suo piede.
Pato: voto 4. Disastroso.
Allegri: voto 5. La filosofia di gioco di Mazzarri e indigesta al suo Milan. Attapirato