MILANO, 17 SETTEMBRE – Tanti errori e spettacolo orribile a San Siro. Finisce 0 a 0 l’anticipo serale della terza giornata della Serie A Tim tra Inter e Roma. Novanta minuti giocati a ritmi bassissimi dalle formazioni di Gasperini e Luis Enrique, che hanno dato vita ad uno degli scontri diretti più noiosi degli ultimi 10 anni.

Protagonisti in negativo dell’Inter Ranocchia, Cambiasso e un incapace Gasperini. Nagatomo e Zarate migliori in campo. Nella Roma sugli Kjaer e il giovane Borini. Gara da dimenticare per Osvaldo e i due senatori Taddei e Totti.

Le pagelle di Bolognatg24.it

INTER
Julio Cesar: voto 6. Ordinaria amministrazione
Lucio: voto 5.5. Annulla Osvaldo ma sbaglia sempre in fase di impostazione.
Samuel: voto 6. In lenta crescita rispetto alle ultime apparizioni.
Ranocchia: voto 4. Soffre la rapidità di Borini. Ansioso
Nagatomo: voto 7. Un portento nel primo tempo, cala alla distanza. Domina il confronto con Taddei
Zanetti: voto 5. Nel giorno del record disputa una delle partite più brutte della sua carriera in maglia nerazzurra.
Cambiasso: voto 3. Con lui in campo l’Inter gioca sempre in 10. Bradipo Sneijder,
Obi: voto 6. Partenza favolosa, poi viene ignorato dai compagni. Jonathan: voto 3. Prodotto del discount
Forlan: voto 5. Tanta buona volontà e una splendida conclusione che sibila il palo. Non è Eto’o
Sneijder: voto 6,5. Difende, costruisce e conclude. Discreta prova dell’unico fuoriclasse nerazzurro
Milito: voto 5. Brutta prestazione del Principe, sempre fuori posizione. Si divora un gol già fatto.
Zarate: voto 7. Follia e tanta classa. Guida l’assalto finale dell’Inter
Gasperini: voto 3. Allenatore provinciale. Non infonde fiducia alla squadra e i risultati sono tangibili. Martedì l’ultima spiaggia?

ROMA
Stekelenburg: voto 8. Si infortuna gravemente dopo un pestone in pieno volto di Lucio. Ricoverato all’Ospedale Niguarda è stato sottoposto a Tac
Perrotta: voto 6. Tanta corsa e lavoro oscuro.
Burdisso: voto 6.5.
Kjaer: voto 7. Puntuale nelle chiusure. Salva il risultato grazie ad un intervento prodigioso su Sneijder.
Taddei: voto 4. Soffre Nagatomo. Non entra mai in partita.
Pjanic: voto 6.5. L’ex Lione è sempre nel vivo delle azioni romaniste. Il tiro dalla distanza è la sua specialità, ma la mira imprecisa.
De Rossi: voto 6. Ordinaria amministrazione.
Pizarro: voto 6.5. Metronomo infallibile, guida alla grande il centrocampo del Barca B.
Osvaldo: voto 4. Invisibile
Totti: voto 5. Un solo spunto in tutto la gara: l’assist favoloso per Borini. Deludente
Borini: voto 7. Il migliore in campo dei giallorossi. Una continua spina nel fianco per la difesa nerazzurra. Borriello: s.v.
Luis Enrique: voto 6.5. Ottima interpretazione della gara. Lo stile del Barca è ancora una chimera, ma iniziano a vedersi i primi frutti.

Arbitro Mazzoleni: voto 6

M.R.