ROMA, 31 MAGGIOSilvio Berlusconi, Augusto Minzolini e Mario De Scalzi sono stati iscritti ieri nel registro degli indagati con l’accusa di abuso di ufficio per il video e le interviste al presidente del Consiglio trasmesse il 20 maggio scorso.

La procura di Roma ha espresso parere negativo ritenendo che «il reato di abuso d’ufficio non appare sussistere in tutti i suoi elementi», sarà invece la procura di Milano, dove i Radicali di Emma Bonino hanno presentato analoga denuncia, a prendere in esame eventuali ipotesi di reato a carico dei direttori di Tg4, Tg5 e Studio Aperto.

Intanto, la Commissione servizi e prodotti dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha ravvisato la violazione dalla legge sulla par condicio, nel corso della puntata di Annozero del 26 maggio, quando Adriano Celentano ha invitato i cittadini a votare un candidato alle elezioni comunali di Milano.

VIDEONEWS

Servizio a cura di M.G.Bauleo