TRIESTE, 30 MAGGIOMassimo Zedda del centrosinistra è il nuovo sindaco di Cagliari. Anche se mancano ancora circa 45 sezioni su 175 complessive, il distacco con l’avversario del centrodestra Massimo Fantola è ormai incolmabile: circa 10.000 preferenze separano infatti i due sfidanti.

Zedda si attesta oltre il 59% contro quasi il 41% di Fantola. Cagliari da sempre tradizionale roccaforte del Pdl, crolla dopo vent’anni di assoluto dominio.

E’ cominciata la festa nel quartier generale di Zedda già a partire dalle 16.10 , dove l’ex governatore della Regione Sardegna, Renato Soru, richiama l’attenzione di tutti i sostenitori del neo sindaco con un fragoroso applauso. Un clima generale di euforia continuato con caroselli di auto intorno al quartier generale del centrosinistra, mentre davanti alla sede decine di sostenitori hanno intonato “Bella Ciao”.

Massimo Zedda ha così commentato la sua candidatura a sindaco della città di Cagliari: “Grazie a tutti i cagliaritani, a quelli che hanno votato per me ma anche a chi non mi ha votato”. “Mi auguro di governare bene tutte le Cagliari che ci sono. E’ stata una bella sfida, franca, a viso aperto e questo risultato era nell’aria”.

“Bisognera’ lavorare nei quartieri periferici della citta’ che si aspettano tanto da questo nuovo governo. Spero di riuscire a ripagare la fiducia dei cittadini. Un grazie in particolare va a tutti i ragazzi che mi hanno sostenuto”, ha concluso Zedda, tra le lacrime, i canti e i caroselli dei tanti sostenitori che si sono radunati nella sede di Sel di via Puccini per festeggiarlo. Con lui, il centrosinistra torna ad amministrare Cagliari dopo vent’anni.

Federica Palmisano e Massimiliano Riverso