RIMINI, 30 MAGGIO – Andrea Gnassi è il nuovo sindaco della ‘capitale’ della Riviera Romagnola. Succede ad Alberto Ravaioli, storico sindaco di centrosinistra per due legislatura. La città resta quindi saldamente nelle mani del centrosinistra, nonostante il calo dei consesi in Riviera.

Gnassi ha vinto con il 53,46% dei voti, pari a 36.335 voti assoluti. A comporre la sua maggioranza, in Consiglio comunale, sarà il Pd (16 seggi), Italia dei Valori (1 seggio), Rimini per Rimini (1 seggio), Federazione della Sinistra (1 seggio).

Gioenzo Renzi, invece, si ferma a 31.623 voti, pari al 46,53% delle preferenze. In Consiglio, come opposizione, porta a 7 consiglieri del PdL e uno della Lega Nord

Rispetto al primo turno, il neo sindaco di Rimini ha allungato la forbice che lo separava da Renzi, passando dal 3,2%  al 7% dei voti. Decisivo il ruolo degli  elettori del Movimento 5 Stelle, che in parte, oltre all’astensionismo, avrebbero optato per il candidato del centrosinistra.

Redazione