BOLOGNA, 10 MAGGIO – Molti chirurghi estetici hanno rivelato che i ritocchi al volto ed ai glutei sono le parti del corpo che si chiede di modificare e molti intervistati hanno dichiarato che un aspetto piacevole offre sicuramente dei vantaggi psicologici e sociali.

All’apertura del Congresso Nazionale della Società di Medicina Estetica hanno dimostrato che la metà degli intervistati (50 su 100) desiderano cambiare una parte del corpo o del viso. Gli italiani puntano di più  sul sorriso, seguono i ritocchi del naso e infine quello dei glutei. L’indagine è stata condotta da Eurisko su ben 10mila persone, di cinque diverse nazioni (Italia, Germania, Stati Uniti, Cina e Corea del Sud), hanno svelato la statistica delle parti del corpo che le persone vorrebbero o hanno modificato. I denti vincono su tutti, con il 34% di insoddisfazione e disagio, il 29% ritoccherebbero i glutei mentre il 27% degli intervistati rimodellerebbero il naso. Tra le paure delle persone vi sono anche situazioni che coinvolgono la salute, come l’obesità che è fonte di timore per oltre  IL 60% degli statunitensi e in paesi europei come la Germania.

In Asia, vince l’estetica e il timore di perdere di tono e volume di seni, glutei e addome, in Europa l’invecchiamento è un problema meno sentito rispetto agli Stati Uniti d’America, le rughe e le borse sotto agli occhi sono fonte di disagio per tutti gli intervistati nella fascia d’età oltre i 50 anni. In totale, più della metà degli intervistati ha ammesso che potrà prendere in considerazione uno o più interventi estetici nel prossimo futuro infatti, chi pensava che fosse il seno la parte del corpo soggetta a maggiori interventi estetici, si sorprenderà a scoprire che invece è il sorriso ciò che interessa di più gli italiani.

Maria Giuseppina Bauleo