BOLOGNA, 19 APRILEIl centro storico cambierà look.

Un piano di investimento pari a 3 mln di euro per interventi di riqualificazione del cuore pulsante della città, per la Tutela e gestione del centro storico e un manuale di regole per la gestione dello spazio pubblico all’ombra delle Due Torri.

Sono questi i tre passi principali contenuti nel dossier ‘Bella Bologna‘ che il commissario straordinario di Palazzo D’Accursio, Anna Maria Cancellieri, ha lasciato in eredità al futuro sindaco che sarà eletto nelle infuocate amministrative del 15 e 16 maggio.

Si tratta di una serie di interventi che rivoluzioneranno il layout della città secondo linee guida finalizzate a migliorare l’uso e l’aspetto estetico del centro felsineo.

Il progetto è stato presentato oggi in conferenza stampa dall’architetto Bruno Gabrielli.”Accanto agli interventi concreti – ha precisato Gabrielli – e’ fondamentale avviare anche interventi immateriali e cioe’ culturali” per tenere vivi e in ordine gli spazi recuperati.

Nel dettaglio, tra le azioni già intraprese dalla ‘legislatura Cancellieri’ non poteva mancare la mappatura e descrizione di 1.200 incongrui che ‘deturpano’ l’immagine e la funzionalita’ del centro. Di questi 450 sono gia’ stati rimossi. Si affianca inoltre la revisione integrale degli impianti pubblicitari comunali, di cui 1.600 destinati a scomparire. A completare il quadro generale il nuovo piano di raccolta differenziata dei rifiuti che è stato redatto in collaborazione con il colosso Hera, il riordino complessivo del sistema di informazione turistica, le azioni di sostegno alla candidatura dei portici di Bologna quale patrimonio dell’Unesco, infine la il miglioramento dell’accessibilità e fruzione pedonale della Cerchia dei Mille.

Redazione