TORINO, 18 APRILE – Il suo cuore ha cessato di battere a soli 19 mesi, dopo una normale biopsia all’ospedale Regina Margherita di Torino.

Una bimba di un anno e mezzo ha perso tragicamente la vita venerdì scorso dopo aver effettuato una biopsia al cuore, in cui una sonda avrebbe perforato il suo ventricolo destro.

I genitori della piccola hanno immediatamente presentato una denuncia per fare chiarezza sul presunto caso di malasanità: la bimba era stata ricoverata lo scorso 8 aprile, a causa di tosse persistente dalla fine di gennaio, su indicazione della pediatra. Al pronto soccorso, dopo aver eseguito un Ecg, i medici le avevano riscontrato un cuore pesantemente affaticato ipotizzando una cardiopatia dilatativa o miocardite.

[ad#Juice 120 x 60][ad#Juice PopUnder1][ad#Juice Overlay]

Per verificare le ipotesi sulla diagnosi è stata effettuato un esame bioptico durante la quale è avvenuto l’incidente. Le condizioni di saluta della bimba sono progressivamente peggiorate fino a condurla al decesso.

Redazione