BOLOGNA, 15 APRILE – Gli stregoni esistono davvero e per darsi battaglia hanno scelto Casalecchio di Reno. Sabato 16 e domenica 17 Aprile, il Centro Commerciale Shopville Gran Reno ospiterà infatti il Magic Week End, quattro giorni dove tutti gli amanti del genere fantasy potranno sfidarsi con Magic The Gathering. Un evento speciale per celebrare il card game per eccellenza, l’unico che può vantare più di mille tornei e competizioni che coinvolgono partecipanti di ogni età e provenienza.

Sono infatti più di 12 milioni i giocatori sparsi per i cinque continenti, 11 miliardi le carte vendute, 67 paesi in cui il gioco è diffuso e 9 le lingue in cui le carte sono state tradotte. L’Italia è seconda solo agli Stati Uniti per numero di giocatori (100 mila), ma è prima a livello mondiale per il numero di tornei organizzati, con più di 9000 ogni anno. Un vero fenomeno di costume: basta pensare che il set di carte Scars of Mirrodin, ha venduto in meno di un anno più di 800 mila pezzi.

L’appuntamento è previsto già dal mattino di sabato 16 e andrà avanti fino a domenica 17 Aprile, presso il Centro Commerciale Shopville Gran Reno di Casalecchio di Reno (Via Marilyn Monroe 2). Per l’occasione saranno messe a disposizione delle speciali postazioni per far sfidare tutti gli appassionati stregoni a colpi di sortilegi e incantesimi. Ma non solo, ci si potrà anche misurare con Duels of the Planeswalkers, il videogame ispirato al gioco di carte fantasy più famoso del mondo, approdato ormai su tutte le console, Xbox 360 e Ps3, oltre che su PC. Per tutti i partecipanti ci sono in serbo grandi sorprese e molte novità, oltre a centinaia di gadget ed un esclusivo invito ad un torneo esclusivo per il week end successivo. E come ricordo della giornata, ogni visitatori potrà farsi ritrarre immerso nel mondo di Magic the Gatering, grazie al set fotografico curato dagli esperti fotografi Kodak.

Inoltre, come ogni appuntamento targato Magic The Gathering, anche chi non ha mai giocato e vorrà tentare la sorte, troverà giocatori esperti che potranno iniziarlo ai sortilegi di base, imparando a conoscere le carte e le loro peculiarità. Quella di Magic, infatti, è una comunità aperta e sempre in crescita, anche per l’attenzione che i campioni mostrano nei confronti di chi si avvicina al gioco per la prima volta. Le occasioni di incontro, non solo ai tornei, ma anche nei punti vendita e nelle varie manifestazioni in giro per il mondo sono il segreto di un gioco che non sembra davvero avere confini.

Frutto del genio creativo di Richard Garfield, il matematico professore dell’Università della Pennsylvania che ha rivoluzionato il mondo dei giochi di carte diventando un vero e proprio guru per milioni di ragazzi in tutto il mondo, Magic The Gathering dal 1993, anno della sua creazione, ad oggi è diventato un fenomeno di dimensioni planetarie e a dirlo non sono solo gli 11 miliardi di carte vendute o i 12 milioni di giocatori e fan sparsi per 64 paesi. Ciò che costituisce la forza di questo fantasy game, che ha riscritto il concetto del gioco di carte, sta nelle “adunanze” – come dice il nome stesso del gioco – ovvero nei mille tornei e competizioni organizzati periodicamente in ogni paese, e che raccolgono migliaia di partecipanti di ogni fascia d’età e provenienti da tutto il mondo.