Belen Rodriguez bacia Emilio SolfrizziROMA, 14 APRILE – “Se sei così ti dico si” è il nuovo film di Eugenio Cappuccio presentato oggi a Roma e da venerdì 15 aprile in 350 sale distribuito da Medusa. Protagonisti del film la famosa showgirl argentina  Belen Rodriguez e l’attore Emilio Solfrizzi.

Ambientato tra la Puglia, Roma e il Texas, il film è un ritratto dei nostri tempi, in cui si mescola commedia, malinconia e dramma per riflettere sul significato di essere perdenti, ma anche nell’avere dignità e riscattarsi.

Pietro Cicala, interpretato dal grandissimo Emilio Solfrizzi, è un cantante degli anni ’80 che ha avuto successo grazie a un’unica canzone. Terminato la sua scalata al successo ritorna alla vita di sempre, alla sua famiglia e al suo ristorante. Fino a quando viene rispolverato grazie alla partecipazione al programma televisivo I migliori anni. Pietro Cicala ritorna, così, nel mondo dello showbusiness e incontra Talita Còrtes ( Belen Rodriguez) una modella volubile e capricciosa, in tour per il lancio di un profumo.  Tra i due non c’è feeling, ma il tempo è una reciproca e approfondita conoscenza farà scoprire ai due affinità inimmaginabili. Da qui nasceranno una serie di esilaranti avventure che condurranno Pietro in vetta alle classifiche con un singolo: Amami di più.

Per Belen Rodriguez questo è un momento d’oro, iniziato con la partecipazione all’Isola dei famosi, poi attrice in un film natalizio, proseguito con la conduzione del festival di  Sanremo e ora in Ciak … si canta «È stata una carriera difficile – commenta – costruita passo dopo passo, con caparbietà: sono andata via da casa a 21 anni e ora a 26 sento di aver realizzato il sogno della mia vita. Recitare mi dà un sacco di energia, il cinema è diverso dalla televisione, perché ti offre la possibilità di raccontarti attraverso il personaggio che interpreti , anche se poi come in questo caso, non mi rispecchio nella capricciosa Talita ». Ecco le differenze:«Sono una ragazza normale, ho una vita vera da vivere, per niente patinata. E ho tanta voglia di diventare madre». Ancora, poi, Belen si distacca dal suo personaggio: «Mi vedo in lei solo quando ride e si commuove. Ma è molto frivola, dispettosa, stupida, sono una che ascolta la gente e ha un cuore più grande del suo lato B». Emilio Solfrizzi, gloria di Puglia, si rispecchia benissimo nel suo Piero Cicala, «perché io all’ini – zio di carriera ho veramente cantato nella provincia della Puglia, della Basilicata, della Calabria e ho incontrato questo tipo di personaggi (e lo ha anche interpretato col suo Piero Scamarcio). Sono contento di aver girato questo film che sotto la patina di sorriso nasconde una certa crudeltà. Si parla di successo, che dà fastidio a tutti, ma anche d’insuccesso, che non risparmia nessuno».

Con un blog (www.seseicositidicosi.blogspot.com) on line, il regista, gli attori e la troupe hanno raccontato il film mentre si girava e continueranno a dialogare con gli appassionati.

Tania Trisolini