FORLI’, 1 APRILEAsfalto insanguinato lungo le strade di Forlì. Un centauro di 43 anni, Giorgio Marzocchi, ha perso drammaticamente la vita in un incidente stradale consumatosi giovedì notte in via Zangheri, alla periferia di Forlì.

L’allarme è scattato intorno all’1.30, quando alcuni passanti hanno trovato il corpo senza vita di Marzocchi lungo il ciglio della strada.

Inizialmente si era pensato ad un malore improvviso, ma la realtà dei fatti è stata ricostruita dai carabinieri giunti sul luogo dell’incidente.

LA DINAMICA – Secondo la prima ricostruzione il centauro stava percorrendo via Zangheri in direzione via Enrico Mattei in sella ad una moto di potente cilindrata, una “Bmw F800R”. Nell’affrontare la chicane che precede il cavalcavia ferroviario, è impattato violentemente contro il guard-rail della corsia opposta. La moto ha proseguito la sua corsa strisciando le lamiere per quasi quindici metri, mentre il centauro è sbalzato fuori strada colpendo con la testa un grosso tronco d’albero, per poi precipitare sulla sottostante via Pollini, dove i passanti lo hanno trovato.

Per Marzocchi, che indossava regolarmente il casco, non c’è stato nulla da fare. L’uomo è deceduto sul colpo. Il personale medico del ‘118′, giunto sul posto con un’ambulanza e l’auto col medico a bordo, si sono limitati a constatare il decesso.

La bretella viaria è stata chiusa per tre ore per i rilievi scientifici, effettuati dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile. La vittima lascia la moglie ed una figlia.

Redazione