MISURATA, 28 MARZO – Continuano i combattimenti a Misurata, unico bastione della rivolta nell’ovest della Libia non ancora riconquistato dal regime. Almeno 8 persone sarebbero rimaste uccise dai colpi di mortaio ad opera delle truppe del Colonnello.

Le truppe di Gheddafi, secondo i residenti, hanno ripreso gli attacchi sulla zona del porto e nel centro della città dopo una breve pausa seguita ai raid della coalizione. Da giorni, agli attacchi delle truppe lealiste seguono interventi aerei alleati, che bloccano l’avanzata del regime. Dopo aver perso il controllo dell’est del Paese, Gheddafi sta concentrando le forze intorno a Misurata

CLINTON: DEFEZIONI TRA GLI UOMINI DI GHEDDAFI Hillary Clinton e Robert Gates, rispettivamente segretario di Stato e ministro della Difesa Usa, hanno detto che ci sarebbero “diserzioni” in seno all’ apparato di potere in Libia. In seguito all’intervento della coalizione, secondo Clinton e Gates, ci sono state delle “defezioni importanti” anche fra i più stretti collaboratori di Gheddafi, compresi diplomatici e militari. “Non va sottovalutata la possibilità che il regime stesso imploda”, ha sottolineato il segretario di Stato.

VIDEO