LAMPEDUSA, 25 MARZO (Bolognatg24) – Tunisini in rivolta a Lampedusa. Gli immigrati che da giorni stazionano davanti alla banchina e sulla collinetta in prossimità del porto hanno protestato a più riprese contro i ritardi nella distribuzione dei viveri.

Assaltato il container con i sacchetti pieni di generi di conforto.
Gli extracomunitari hanno chiesto più cibo e si lamentano dell’impossibilità di lavarsi e di essere costretti a dormire all’addiaccio. Molti chiedono di essere lasciati liberi al più presto.

494 NUOVI ARRIVI ULTIME 24 ORE – Secondo la Guardia costiera nelle ultime 24 ore sono 494 i migranti che hanno raggiunto l’isola siciliana di Lampedusa. Gli ultimi ad arrivare la notte scorsa sono stati 84 tunisini soccorsi da Guardia costiera e GdF. Continua la spola della San Marco con la Sicilia.

E’ stato individuato il barcone con a bordo circa 300 immigrati, salpato qualche giorno fa dalla Libia e dal quale era giunta una richiesta di soccorso. La Guardia costiera riferisce che la situazione è sotto controllo,monitorata dalla Centrale operativa delle Capitanerie di Porto. L’imbarcazione sarebbe a 30 miglia a Nord di Tripoli, diretta in Italia.

Redazione