MILANO, 22 MARZOArrestato il sindaco di Buccinasco (Milano), Loris Cereda, l’assessore ai lavori pubblici Marco Cattaneo, un consigliere comunale, Antonio Trimboli e altre tre persone per presunte tangenti legate agli appalti per alcuni lavori pubblici. Le accuse a vario titolo sono corruzione e falso in atto pubblico.

Le Fiamme gialle di Corsico hanno effettuato perquisizioni e sequestro di documenti. Sei gli episodi di corruzione contestati:gare d’appalto nell’edilizia pubblica e contratti di forniture di servizi. Individuate tangenti per 10mila euro,mentre per altre presunte mazzette sono in corso indagini bancarie.

LA CONFERENZA STAMPA – Secondo il gip, le indagini “delineano una grave situazione di compromissione della legalita’ da parte degli indagati che non solo hanno violato le norme che presiedono alla garanzia della legittimità degli atti amministrativi, facendo privato mercimonio dei medesimi, ma hanno anche asservito agli esclusivi interessi privati l’azione pubblica al cui esercizio sono stati preposti”.

In particolare, a Cereda viene contestato “di avere garantito alla societa’ Sodibelco srl la concessione e la contestuale variazione d’uso di un’area comunale adiacente ai locali commerciali locati dalla Sosibelco alla Auchan spa al fine di garantire il buon esito dell’operazione immobiliare in corso, e si metteva a disposizione delle parti private al fine di individuare la soluzione amministrativa migliore nell’interesse delle parti provate alla conclusione dell’affare”. In cambio, avrebbe ricevuto dalla società favorita una tangente di almeno 10mila euro”. “

Il primo cittadino, inoltre, avrebbe favorito la società Mag Europe Soc Cop che si occupa dei servizi di igiene urbana del Comune “per favorire il rinnovo del contratto alla Aimeri srl prevedendo il contestuale subappalto di parte dei servizi alla Mag Europe in sostituzione di altra societa'”. In cambio, gli sono state messe a disposizione o promesse una Ferrari nera avuta a disposizione almeno per una settimana alla fine del maggio 2010, una Ferrari rossa avuta a disposizione per circa 90 giorni da metà luglio a fine agosto 2010 e una Bentley.

Redazione