VERCELLI, 22 DICEMBRE – Mentre le ricerche a Vercelli e dintorni continuano senza sosta, la mamma della giovane Nicole Donis lancia un appello alla figlia, attraverso giornali e tg: «Torna a casa noi ti aspettiamo, siamo preoccupati per te».

Prende sempre più corpo la pista della fuga insieme all’amica marocchina, Fatima Dermouni, che la quindicenne avrebbe dovuto aiutare il giorno in cui si sono perse le sue tracce.

«Mamma, vado da una mia amica marocchina che è stata sbattuta fuori casa e dorme in garage, prendo qualche biscotto e le brioche». Sono state le ultime parole pronunciate da Nicole Donis, 15enne residente a Vercelli, a sua madre prima di uscire di casa. Da quel momento di lei, si è persa ogni traccia. Svanita nel nulla.

Intanto di lei sono state fornite le informazioni utili alla sua identificazione. Nicole è alta un metro e 66 centimetri, è di corporatura normale, ha capelli castani lisci lunghi fino alle spalle, occhi azzurri, porta gli occhiali e ha un piercing al naso. Indossava jeans chiari strappati con calze nere, scarpe da ginnastica, un giubbotto nero e aveva una borsa grande nera di pelle a tracolla.

Il caso di Nicole Donis, la ragazza di 15 anni, scomparsa da Vercelli sabato scorso, è stato anche uno dei temi principali discussi nella trasmissione televisiva Chi l’ha visto?, in onda ieri sera su Raitre. Poche le segnalazioni giunte in redazione: alcune indicavano la presenza delle due amiche a Novara, Tronzano, poi Vercelli.

Redazione