ROMA, 18 DICEMBRE – Il Natale rischia di trasformarsi in un incubo per circa 6 milioni di italiani. I cenoni e le abbuffate con amici e parenti, l’eccesso di dolci e di bollicine, i festeggiamenti continui che “sballano” le abitudini quotidiane: sono tutti fattori di rischio che moltiplicano le occasioni di disagio e di irritazione per l’intestino.

Gli esperti parlano ironicamente di “sindrome del panettone”, ma non tutti i problemi nascono a tavola: anche le interminabili code per l’acquisto dei regali, i viaggi all’estero e le possibili conseguenze di infezioni virali stagionali possono contribuire a “stressare” l’intestino.

Il professore Attilio Giacosa, Direttore Scientifico del Dipartimento di Gastroenterologia del Gruppo Sanitario Policlinico di Monza, ha cosi’ stilato il decalogo del “Bianco Natale” per aiutare gli italiani a proteggere il proprio intestino dagli effetti indesiderati delle feste: attenzione a cotechino, insaccati ed eccesso di salse ed intingoli, non esagerare con dolci, caffe’ e alcolici, fare lunghe passeggiate, vivere le vacanze con calma e lentezza. In queste situazioni puo’ essere utile inoltre assumere fermenti lattici probiotici arricchiti con elementi naturali, come Lattoferrina e Zinco, per riequilibrare la flora intestinale e supportare le difese naturali.

“Il cattivo funzionamento dell’intestino e’ un disturbo fastidioso che rischia di rovinare e mettere a repentaglio le tanto attese vacanze natalizie, ma nella maggior parte dei casi basta un po’ di attenzione per salvare intestino, salute e vacanze”, rassicura Giacosa. “Prendiamocela con calma: il Natale viene una volta l’anno, gustiamoci le pietanze masticando lentamente, perche’ la prima fase della digestione avviene proprio in bocca, prendiamoci una pausa di 10-15 minuti tra una portata e l’altra, evitando di fumare. Attenzione poi all’eccesso di dolci (specie quelli arricchiti in panna e creme) e di cibi grassi come cotechino, capitone, insaccati e formaggi stagionati; e’ meglio non esagerare con aperitivi e brindisi o amari e superalcolici alla fine dei pasti; imponiamoci di vincere la pigrizia e di fare almeno una passeggiata al giorno. Per prevenire l’irritazione e anche per favorire il riequilibrio della flora intestinale e’ utile assumere un integratore di fermenti lattici probiotici arricchiti con Zinco e Lattoferrina: la Lattoferrina e’ una sostanza che contribuisce alle naturali difese dell’organismo, mentre lo Zinco contribuisce alla protezione dei componenti cellulari dal danno ossidativo e favorisce il normale funzionamento del sistema immunitario”.

Redazione