IL CAIRO, 15 DICEMBRE – La Jolly Amaranto, la portacontainer italiana rimasta per tre giorni in balia delle onde al largo di Alessandria d’Egitto per un’avaria ai motori, è affondata lunedì notte all’ingresso del porto egiziano. Tutti salvi i 21 membri di equipaggio (16 italiani e 5 romeni). Arrivata in porto trainata da 2 rimorchiatori che l’avevano agganciata a 30 miglia dalla costa, durante le manovre la nave avrebbe urtato contro una ban- china. L’apertura di una falla ha fatto inclinare lo scafo, che ha cominciato a imbarcare acqua.

PIRATI OMAN | Il mercantile italiano attaccato dai pirati nel Golfo di Oman è in salvo. Lo riferiscono fonti della task force antipirateria dell’Ue attiva nell’area. Il cargo, la “Michele Bottiglieri” lunga 225 metri che trasporta granaglie, aveva lanciato ieri un allarme per un attacco da parte dei pirati. A bordo, 23 uomini di equipaggio, tra cui tre italiani. L’Unità di crisi della Farnesina sta seguendo il caso. Nel corso del fallito attacco i pirati avrebbero sparato colpi d’arma da fuoco che hanno danneggiato una delle antenne satellitari della nave.

Redazione