BERGAMO, 14 DICEMBRE Vertice in procura ieri alla presenza di magistrati e pm che indagano sulla scomparsa di Yara Gambirasio, dei carabinieri e degli agenti della Mobile. Il briefing, che è terminato alle 16.30, è servito per fare il punto sugli accertamenti in corso.

Secondo quanto riferisce “L’Eco di Bergamo” gli investigatori hanno chiesto informazioni al Gico della Guardia di Finanza sulle indagini che portarono all’arresto di due fratelli bergamaschi per riciclaggio e traffico di stupefacenti. Nei giorni scorsi era stata valutata l’ipotesi di un legame tra il lavoro del padre di Yara e la vicenda del sequestro, ma anche questi accertamenti non hanno trovato alcun riscontro.

Nel frattempo si indaga a 360° sui frequentatori della palestra di Brembate Sopra: su chi lavora all’interno della struttura sportiva e su chi venerdì sera era all’interno del palazzetto. Al setaccio anche le oltre 15 mila telefonate che sono state effettuate la sera della scomparsa nelle tre celle che coprono e agganciano il territorio di Brembate.

Redazione