REGGIO EMILIA, 27 NOV – Due scialpinisti sono ricoverati in gravissime condizioni dopo essere stati travolti da una slavina prodottasi questa mattina, poco dopo le 10, a Pian Vallese, nei pressi del Monte Passone (comprensorio del Cusna): la località si trova nel versante che guarda il Comune di Villa Minozzo, nel crinale appenninico reggiano.

I due sciatori erano partiti questa mattina, in compagnia dell’amico che ha lanciato l’allarme, da Pian Vallese e stavano percorrendo il sentiero Cai numero 615 in direzione del rifugio Battisti, sull’ormai maledetto monte Cusna, quando dal crinale si è staccata la slavina. L’uomo non aveva più visto i suoi amici ed era quindi sceso a valle, dando l’allarme.

Sono scattate le ricerche, sotto il coordinamento della Prefettura di Reggio Emilia, con l’intervento dei Carabinieri (quelli di Villa Minozzo e Castelnovo Monti ndr), del soccorso alpino, dei vigili del fuoco di Castelnovo Monti e dei sanitari del 118, ed i due dispersi sono stati ritrovati dopo alcune ore.

I sanitari del 118 hanno immediatamente cominciato gli interventi di rianimazione dei due (sarebbero un reggiano e un modenese), le cui condizioni – a quanto si è appreso dai carabinieri – sono giudicate gravissime.

Redazione Emilia Romagna