BOLOGNA, 25 NOV. L’era Porcedda al Bologna ha ormai le ore contate. “Non si sa se il mio è un addio al calcio, con lo stato d’animo attuale potrebbe esserlo”.

Queste le dichiarazioni dell’imprenditore sardo ai microfoni de “Il Sole 24 ore”, intercettato questa mattina mentre passeggiava tranquillamente per le vie del centro di Milano.

Porcedda, al centro della bufera mediatica che ha travolto il Bologna FC, avrebbe poi aggiunto che: “al momento non si può dire se lascio la società, anche se ho dato incarico di venderla. Non sono state chiuse una serie di operazioni finanziarie e non abbiamo trovato una buona accoglienza dalle banche”.

L’ormai ex Patron canta il suo personale de profundis: “sono sempre di chi ha il timone in mano e mi assumo ogni responsabilità. Cerco però di uscire da questa vicenda a testa alta”. Il futuro della squadra rossoblu si prospetta comunque “ottimo perchè abbiamo costruito qualcosa per il futuro con tanti giovani”.

Redazione