TARANTO, 29 OTT. – Mentre cresce l’attesa sulla clamorosa rivelazione rilasciata in carcere da Michele Misseri alla figlia Valentina, proseguono a ritmo serrato le indagini della Procura di Taranto sul delitto della giovane Sarah Scazzi.

Cosima Serrano, moglie di Michele Misseri e madre di Sabrina, entrambi accusati di omicidio e sequestro di persona, la signore Cosima Serrano (in foto), è stata al centro dei riflettori nella trasmissione “Pomeriggio Cinque”, condotta da Barbara D’Urso su Canale 5.
Mamma Cosima, ritenuta da tutti come l’uomo di casa Misseri dopo l’arresto della figlia Sabrina, non ha più avuto contatti con i giornalisti che per oltre un mese sono rimasti costantemente appostati nei pressi della sua abitazione di via Grazie Deledda ad Avetrana.

Ieri invece, uscendo dalla porta di case in lacrime, ha voluto difendersi personalmente da alcune notizie lette pubblicate dai giornali nei suoi confronti.

Le lacrime di Cosima però non lasciano spazio a nuove scottanti rivelazioni e ad un segreto che forse,  per amore della sua famiglia, custodisce dentro un silenzio tombale. Ipotesi che ovviamente non hanno alcun fondamento, ma lo sfogo della signora Serrano è soprattutto alle accuse di avere ricevuto somme di danaro per parlare o apparire in tv.

A chiarire il quadro è stata la giornalista Francesca Cenci, inviata di News Mediaset ad Avetrana, la quale dichiara di non avere mai elargito soldi a nessuno dei protagonisti della vicenda. Poi la giornalista aggiunge: “Ho parlato con Cosima e tra le lacrime mi ha detto che lei è una persona che ha sempre lavorato e che mai avrebbe preso soldi per speculare sul delitto di sua nipote, su una cosa così grave”.

Infine la conduttrice Barbara D’Urso conferma che la sua trasmissione non ha mai offerto soldi per le interviste di Sabrina, della sua famiglia o di altri.

Redazione