BOLOGNA, 18 OTT. – Esordio al cardiopalma della Canadian Solar alla Futurstation di Bologna. La squadra di coach Lardo rimonta 16 punti di handicap (38-54) nell’ultimo quarto e in volata brucia Cantù grazie all’unica tripla  di Koponen, uno dei peggiori in campo. L’austriaco Orter fallisce clamorosamente il rigore del potenziale supplementare mandando sul ferro da mezzo metro un comodo appoggio.

Cantù al 30’ ha la partita in tasca, grazie ad un terzo quarto stratosferico nel quale il play Mazzarino e Markoishvili guidano la Bennet ad un parziale di 13-0 che da il la alla fuga canturino. Ma nel quarto periodo le “V Nere“, guidate da un magistrale Poeta. rovescianp l’inerzia del match risvegliando il lituano Sanikidze aiutato dall’ottimo Kemp. La Virtus restituisce con gli interessi un 18-3 lanciando la volata che si consuma a colpi di tiri liberi su ambo i fronti fino al trepunti decisivo di Koponen.

TABELLINO

  • Canadian Solar Virtus – Bennet Cantù 68-66
  • CANADIAN SOLAR: Bottioni NE; Koponen 3; Poeta 16; Moraschini 0; Homan 2; Winston 8; Sanikidze 11; Martinoni 3 ; Gailius 0; Donati NE; Kemp 19; Amoroso 6; Tugnoli NE.
  • BENNET: Micov 11; Ortner 6; Markoishvili 13; Leunen 3; Marconato 4 ; Mazzarino 9; Mian 0; Urbutis NE; Diviach 3; Tabu 2; Maspero NE; Green 15

Red.Sportiva