BOLOGNA, 15 OTT. – E’ stata rispedita al mittente la richiesta di risarcimento danni da 40mila euro, avanzata un esponente del comitato genitori di Minerbio. La particolare vicenda risale ad alcuni anni fa: il Comune di Minerbio trasferì temporaneamente i bambini delle elementari alla scuola di Tintoria al fine di effettuatare i lavori di ristrutturazione, ma alcuni genitori si opposero  ad oltranza ritenendo che la struttura provvisoria non fosse sicura; costituirono un comitato e denunciarono il precedente sindaco.

Quest’ultimo segnalò alla Procura una delle lettere inviate del comitato stesso in cui si paragonava la scuola di Minerbio a quella di San Giuliano di Puglia in cui morirono 27 bambini. E così un membro del comitato genitori denunciò nuovamente il Comune sostenendo che a causa della vicenda aveva perso oltre 10 chili, aveva litigato con la moglie e per lo stesso motivo, si erano interrotti i rapporti intimi fra i due.

Redazione