BOLOGNA, 23 SETT.Roberto Gagliardo, il motociclista che il 10 settembre scorso era caduto dal suo scooter in via Righi, non ce l’ha fatta: dopo  un’agonia di 10 giorni è morto lunedì all’ ospedale Maggiore.

Alcuni testimoni avevano riferito che al momento dell’ accaduto il conducente dell’ Aprilia stava scalciando verso la portiera della Toyota Yaris alla sua destra, come se fosse in corso un litigio stradale, poi lo schianto; sulla base delle testimonianze, il pm Giuseppe Di Giorgio ha dunque aperto un fascicolo sul 31enne automobilista con l’ accusa di  lesioni personali colpose, che ora verrà trasformata in omicidio colposo.

Antonio Ricucci