MILANO MARITTIMA (RA), 20 SET. – E’ ancora grave, ma non più in pericolo di vita, Donatella Rigazzi Squaccimarro, la 42enne bolognese rimasta ferita sabato mattina, a Milano Marittima, nell’esplosione della villetta in via Palestrina 12. I medici del Bufalini di Cesena hanno sciolto la prognosi domenica. Intanto, i carabinieri di Cervia e Milano Marittima, che indagano sull’accaduto, stanno accertando se la fuga di gas che ha causato la deflagrazione, sia stata accidentale o volontariamente provocata dalla donna.

L’esplosione, avvenuta alle 8 della mattina, ha provocato il crollo del tetto e di tre quarti dell’abitazione. La 42enne di Bologna, sposata e con figli, residente sotto le Due Torri in zona Santa Viola, stava trascorrendo le ferie nella villetta di proprietà di una coppia di amici di Forlì. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, la donna, apparsa subito grave, con ferite, ustioni e diversi traumi in tutto il corpo, è stata trasportata d’urgenza al centro Grandi Ustionati dell’Ospedale Bufalini di Cesena.

Cristina Reggini