BOLOGNA, 14 SET. – E’ ancora in coma, nel reparto di rianimazione dell’ospedale Maggiore, R.G., il 44enne di Bologna che venerdì sera, in fase di sorpasso, dopo aver urtato una Toyota Yaris, ha perso il controllo del suo scooter ed è caduto a terra. L’incidente, avvenuto in via Vighi, potrebbe essere stato la conseguenza di una lite tra il 31enne al volante della Yaris e il centauro di Bologna.

Alcuni testimoni hanno riferito alla polizia municipale, di aver visto l’uomo a bordo dello scooter, prendere a calci durante il sorpasso la portiera dell’auto. Il conducente della Yaris dice di non conoscere il motociclista, né il motivo dei calci. Si è accorto della caduta solo qualche attimo dopo, controllando lo specchietto retrovisore. Si è fermato ed ha prestato i primi soccorsi.

Rimane il dubbio che l’auto possa aver tagliato la strada allo scooter, provocandone la caduta. Per far luce sulla dinamica del sinistro il pm Giuseppe Di Giorgio ha aperto un’inchiesta. Il conducente dell’auto, al momento, risulta indagato per lesioni personali colpose.

Cristina Reggini