BOLOGNA, 3  SET – La nuova mossa antigraffiti? Far pulire i muri imbrattati dai writers ai lavavetri ‘onesti’ vittime del racket della malavita. La proposta arriva dal direttivo Pdl bolognese. ”Creiamo un registro cittadino, recuperiamo le persone in regola, convenzioniamole e trasformiamole da lavavetri abusivi a lavamuri stipendiati dal Comune”, ha spiegato l’ex capogruppo Lorenzo Tomassini.

Non solo: il Pdl, da domani, adottera’ tre incroci distribuendo adesivi contro i lavavetri, e proporra’ agli automobilisti una petizione da consegnare al commissario Cancellieri.

Redazione

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder][ad#Cpx Banner]