BOLOGNA, 14 LUGLIO –  Nel registro degli indagati del filone d’inchiesta sul trasferimento dalla Regione al Cup di Cinzia Cracchi, e sullo stipendio di quest’ultima che vantava un surplus di ben 800 euro, è stato scritto anche il nome di Mauro Moruzzi. I favori di cui godeva la ex di Delbono sono tutti sotto la lente di ingrandimento e le indagini proseguono senza sosta.

Su Mauro Moruzzi, direttore del Cup, pesa il concorso in abuso d’ufficio; ovvero la colpa che gli viene contestata è quella di aver aiutato Delbono a prestare favori alla Cracchi affinché questa potesse tenere la bocca chiusa su tutta la faccenda. Sulla lista nera però si trova in buona compagnia poiché compaiono i nomi dell’ex sindaco, dell’ex direttore del personale in Regione, dell’ex direttore generale di Palazzo d’Accursio e quello di Stefania Papili, funzionaria regionale.

Alessandra Solmi

[ad#Juice Banner][ad#Cpx Banner][ad#Juice Overlay]