BOLOGNA, 5 LUG. – Si sono spente sul nascere le polemiche su un possibile ridimensionamento delle celebrazioni per il 2 agosto, trentesimo anniversario della strage di Bologna. Il commissario prefettizio Anna Maria Cancellieri, che guida il Comune dopo le dimissioni dell’ex primo cittadino Flavio Del Bono, dice: “Lo stanziamento di fondi per le celebrazioni del 2 agosto è stato cospicuo, c’ è anche il concorso di composizione musicale con un’opera inedita realizzata per l’ occasione, per il futuro vedremo, il prossimo bilancio potrebbe prevedere delle limature, ma non fasciamoci la testa prima di essercela rotta”. Le parole del prefetto sono arrivate dopo che Paolo Bolognesi, presidente dell’associazione familiari delle vittime del 2 agosto, aveva lanciato l’allarme.

Il responsabile del comitato, infatti, aveva detto che “ormai l’associazione ha finito i fondi, i prossimi anniversari sono a rischio”, puntando il dito contro l’ex sindaco Delbono che avrebbe tentato di “limare i fondi” per il trentesimo anniversario. I conti dell’ associazione e i costi della cerimonia hanno due contabilità separate e le celebrazioni del 30° anniversario hanno un “budget” di circa 180 mila euro di cui la metà stanziati dal Comune.

“La cifra è rimasta la stessa negli ultimi 10 anni e io ho semplicemente risposto a una domanda sul perché il trentesimo anniversario non preveda niente di particolare – dice Bolognesi – sono in molti a notare che questa ricorrenza passerà ‘in camuffa’. Non è per colpa nostra, io mi vanto di aver salvato la cerimonia così com’ è, già un grande risultato rispetto ai tentativi di tagliare i fondi”. “Quello previsto da Delbono era uno stanziamento serio, che io ho confermato – sostiene Cancellieri – per il futuro vedremo il bilancio, tutto può avere delle limature, ma non fasciamoci la testa prima di essercela rotta”. Rimane il problema del futuro dell’ associazione, legato soprattutto alla generosità dei bolognesi: i contributi in cassa basteranno, secondo Bolognesi, per un altro “anno e mezzo al massimo”.

Davide De Stavola

[ad#Juice Overlay][ad#Cpx Banner][ad#Cpx Popunder][ad#Juice Banner]