BOLOGNA, 30 GIU. – Mix di giovani e giocatori affermati di seconda fascia,prendendo gli esuberi delle altre squadre, dato che il Bologna FC necessita di 18 acquisti. E’ questa la sintesi del mercato che sarà per il Bologna Fc, prossimo al passaggio nelle mani dell’imprenditore sardo Porcedda.

In un’intervista rilasciata al Corriere Di Bologna, il nuovo ds rossoblu Carmine Longo, ha parlato del mercato del Bologna. Delineando un quadro non felicissimo per i tifosi della compagine felsinea, ha escluso l’ipotesi dell’acquisto di Salcido – è extracomunitario – mentre ha fornito rassicurazioni su Perez, in possesso di passaporto italiano.

Sul fronte incontri ne ha confermati due. Mercoledì, con l’Inter, per parlare di Khrin e degli altri giovani interessanti della primavera nerazzurra. Il centrocampista sloveno, di ritorno dal mondiale, sembrerebbe un obiettivo primario, dato che secondo Longo è in grado di fare il titolare, ma c’è molta concorrenza.

Il secondo incontro è quello previsto per la settimana prossima con l’agente dell’uruguaiano Perez, Paco Casal.

Ai tifosi del Bologna non resta che attendere.

Alfonso Fontana