operazione black fingerBOLOGNA, 9 GIU. – Dopo un anno di indagini all’interno dell’operazione anti-droga ‘Black Finger’, 14 persone, in maggioranza emiliano-romagnole, sono state arrestate questa mattina dalle Squadre Mobili della Polizia di Bologna e di Ravenna. Nel dettaglio, il Gip del tribunale di Ravenna ha emesso 11 provvedimenti di custodia cautelare in carcere, 2 obblighi di dimora e 1 arresto domiciliare.

Secondo gli investigatori, figura di spicco dell’organizzazione era un 53enne bolognese, socio di un negozio di scarpe situato nel cuore della città. Nel corso dell’operazione, gli agenti hanno sequestrato più di mezzo chilo di cocaina, ma anche hashish, oppio ed eroina; queste sostanze venivano portate in auto da Napoli a Bologna e, successivamente, smistate anche a Ravenna.

Carolina Braina