CANTU’, 21 MAGGIO – Ncg Cantu’ batte Canadian Solar Bologna 75-64 (23-10, 42-33, 63-51), in gara uno dei quarti di playoff. La NGG archivia a proprio favore gara-1 grazie a una prova assolutamente perfetta di tutto il collettivo. Premiati poco prima della palla a due Bruno Arrigoni, come miglior dirigente della stagione, e Andrea Trinchieri (emozionatissimo), come allenatore dell’anno, nella logica toccava alla squadra confermarsi “degna” del doppio avvenimento. Un fatto puntualmente avveratosi perché la NGC parte a razzo (17-2 al 7′) non permettendo mai alla Virtus di avvicinarsi a distanza di pericolo. E quelle poche, rare, volte che la formazione di Lardo (50-44 al 24′) ha provato l’aggancio, ci ha pensato Mazzarino (3/6 da tre) a ricacciarla indietro.

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]

L’unica nota negativa in una serata perfetta per Cantù, arriva dall’infortunio di Ortner: una distorsione alla caviglia destra ha costretto l’austriaco della NGC a seguire la gara dagli spogliatoi e con ogni probabilità lo terrà lontano dal campo di gioco per gara due. Per la Virtus, giunta in Brianza con qualche acciacco di troppo (Koponen, Blizzard,Collins e Hurd), una sconfitta “meritata” – come la ha definita Lardo – ma da metabolizzare subito per provare ad allungare la serie il più a lungo possibile. Magari partendo dal buon impatto di Kangur e dalla conferma di Jackson, giocatore di buon livello. I problemi semmai arrivano dalla regia (Collins sarà fuori anche sabato), dove la Virtus ha la necessità di trovare maggior fluidità nel gioco d’attacco apparso troppo confusionario in più di un occasione.

Note – Tiri liberi: NGC Cantu’ 15/19; Canadian Solar Bologna 5/7. Tiri da tre punti: NGC Cantu’ 8/18; Canadian Solar Bologna 7/21. Tiri da due punti NGC Cantu’ 18/41; Canadian Solar Bologna 19/39. Uscito per 5 falli: Kangur. Rimbalzi: NGC Cantu’ 34; Canadian Solar Bologna 34. Spettatori: 2.206

Gazzetta.it

[ad#Cpx 300 x 250]