Stazione Centrale FS BolognaBOLOGNA, 20 MAGGIO – Il Gruppo FS intende chiudere, entro il 2013, l’Officina grandi riparazioni di Bologna, specializzata nella riparazione degli ETR e dei mezzi leggeri per il trasporto regionale, provocando la messa a rischio di 600 posti di lavoro, su cui non sarebbero state fornite “risposte convincenti” dal Gruppo FS, la dispersione di “altissime professionalità e specializzazioni” e, di conseguenza, l’insorgenza di un “maggiore rischio per la sicurezza dei trasporti”.

Lo afferma in un’interrogazione il consigliere regionale Roberto Sconciaforni (fed. sinistra), evidenziando che queste operazioni di riparazione verrebbero trasferite da Bologna agli stabilimenti di Vicenza e Foggia, che, a loro volta, secondo le organizzazioni sindacali, passerebbero le loro attuali attività a ditte esterne. [ad#Juice Banner]

Non si comprende, tuttavia, – afferma Sconciaforni – la scelta di FS dal punto di vista industriale, visto che sta crescendo la domanda di trasporto sia regionale che di alta velocità e, di conseguenza, la manutenzione collegata a questi due segmenti del trasporto ferroviario dovrebbe aumentare e non ridursi. La Regione, inoltre, starebbe acquistando nuovi mezzi leggeri per il trasporto regionale, che vengono riparati proprio nelle Officine bolognesi. I motivi di tale scelta, quindi, – aggiunge il consigliere – sembrerebbero essere soprattutto “speculativi, poiché l’area su cui sorge l’Officina (circa 120.000 metri quadrati) si trova fra le due aree ferroviarie di Prati di Caprara e Ravone, che fanno parte dell’accordo di valorizzazione firmato nel 2005 da Ferrovie e Comune di Bologna e che saranno convertite in zona residenziale”.

Sconciaforni domanda quindi alla Giunta regionale quale giudizio dia dell’intera vicenda, se non ritenga “perdente” lo scambio tra l’”ennesima, sostanziale, speculazione immobiliare” ed un “pezzo della storia e della qualità del servizio ferroviario”, quale sia lo stato delle trattive con le organizzazioni sindacali e se non ritenga necessario intervenire per garantire uno standard di sicurezza elevato per il trasporto ferroviario regionale.

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay]