BOLOGNA, 20 MAGGIO – Il giorno del giudizio. Attraverso un comunicato ufficiale, il Bologna FC 1909 ha annunciato la risoluzione consensuale del contratto con il direttore generale Luca Baraldi: “In considerazione della mancata approvazione del piano industriale presentato da Baraldi, le parti hanno deciso di comune accordo di risolvere il rapporto di collaborazione”.

Nelle ultime ore sotto le ‘DueTorri’ circolano rumors insistenti su un’eventuale cessione della società dai Menarini all’istrionico presidente del Livorno Spinelli. L’avvocato del Livorno Mattia Grassani, intervistato a Tempi Supplementari, smentisce categoricamente un presunto interesse.[ad#Juice Overlay]

[ad#Zanox 120 x 240]

“Al momento, mi sento di escludere che possa essere interessato all’acquisto del Bologna. Un paio d’anni fa, prima che le quote di maggioranza del Bologna fossero cedute da Alfredo Cazzola alla famiglia Menarini, il presidente Spinelli manifestò una reale intenzione di visionare la documentazione contabile del Bologna. Fino ad oggi, che sono passati praticamente due anni, nessun altro passo concreto è stato operato in questo senso. In questo momento, Spinelli deve fronteggiare una retrocessione che, in termini economici, ha un impatto molto pesante sulle casse societarie, e sta lavorando per allestire una squadra competitiva per guadagnare nuovamente la massima serie. Per questo motivo, non so e non posso dire se ci sia un interesse effettivo da parte di Spinelli nei confronti del Bologna o meno, ma mi pare piuttosto difficile”.

Redazione Bologna

[ad#Juice 300 x 250] [ad#Cpx 300 x 250]