Bologna, 12 maggio La procura bolognese ha aperto un’inchiesta sul crollo del controsoffitto della sede delle Poste di Piazza Minghetti, avvenuto sabato mattina, che ha provocato il ferimento di una coppia di filippini e di una dipendente bolognese. Il pm, Gabriella Tavano ha aperto un fascicolo contro ignoti, per l’ipotesi di reato di lesioni colpose. [ad#Edintorni 120 x 240]Dai primi accertamenti, è emerso che sabato mattina gli operai stavano lavorando, nonostante una clausola contrattuale prevedesse che dovessero effettuare lavori soltanto durante gli orari di chiusura dell’ufficio. A quanto pare,la caduta del controsoffitto sarebbe stata provocata dalla rottura di un ingranaggio, avvenuta quando l’ufficio era ancora aperto.

L’inchiesta ora dovrà verificare se sia stato violato l’impegno contrattuale preso dalla ditta, se cioè si potesse lavorare solo quando gli uffici del piano sottostante erano vuoti. Dalle indagini percio’, si potrebbe anche configurare il reato di disastro colposo.

Teo Meriggi

[ad#Cpx 300 x 250][ad#Juice Overlay]